Quando si parla di arredare casa si pensa subito alla cucina, al soggiorno, alla sala da pranzo, ma anche l’arredamento del bagno è decisamente importante e anche lì l’occhio vuole la sua parte. Scegliere con cura i mobili e i sanitari vi aiuterà a creare, anche in questa stanza, la giusta armonia e gli abbinamenti più azzeccati.

Ma da dove partiamo? In base a quali criteri scegliamo lo stile di arredo del nostro bagno? Ovviamente, anche se si tratta di una stanza, generalmente, piuttosto isolata, bisogna tener conto anche degli stili presenti nelle altre camere. Molte persone scelgono, al contrario, di fare del bagno una stanza completamente diversa rispetto alle altre, dipende ovviamente dal gusto personale.

 

Da dove partire

In genere, quando si arreda il bagno da capo si parte dai complementi più importanti e vistosi per poi creare altri accostamenti con mobiletti più piccoli e di contorno. Ad esempio, noi partiremmo dal lavabo con mobile associato per poi mettere lo specchio e altri, armadietti utili per raccogliere gli accessori tipici del bagno come ad esempio phon, spazzole e molti altri.

Una volta scelto lavabo e mobile avete praticamente deciso quale sarà lo stile del vostro bagno e vi basterà mantenerlo inserendo man mano gli altri accessori. Molto utile ad esempio, soprattutto per le donne è la colonnina dove riporre in modo pratico e ordinato i propri prodotti di cosmetica, trucchi e molto altro.

Comodità o praticità?

Il grande dilemma di sempre: “questo mi piace molto, ma sicuramente l’altro è più comodo”. Quale scelgo? Quello che mi piace per forma, colori e design oppure il mobile pratico che però sarebbe stato meglio di un altro colore? Questo dipende soprattutto dallo spazio che avete a disposizione. Se il vostro bagno è piccolo, vi conviene optare per una soluzione più comoda che vi consenta di ottimizzare gli spazi al meglio. È vero che l’occhio vuole la sua parte ma si stanca anche facilmente. Rischiate, per soddisfare un capriccio, di ritrovarvi un mobile che dopo un paio di anni vi ha stancati ed inoltre è del tutto scomodo per l’organizzazione del vostro bagno.

Se, al contrario, avete un bagno largo e spazioso potete dare sfogo alla fantasia e acquistare il mobile di design che preferite, facendo sempre attenzione al fatto che non vi metta i bastoni tra le ruote e vi consenta di muovervi per la stanza e ordinarla senza grossi problemi. Diciamo semplicemente che con un bagno più grande si allarga anche la possibilità di scelta.

Cosa non può mancare

Se la vostra casa è dotata di un bagno piccolino vuol dire che dovrete pensare bene a quali armadi scegliere piuttosto che altri. Questo vuol dire che dovrete capire già da subito quali sono i must have del vostro bagno. 

Ovviamente ognuno ha le proprie esigenze e le proprie possibilità, sia in fatto di spazi che in fatto economico, però avere una linea guida da seguire vi farà sicuramente comodo e vi aiuterà nella selezione. Andiamo a vedere quali mobili per il bagno non possono mancare per il vostro comfort:

  Mobile specchio: se avete poco spazio un ottimo rimedio per organizzarlo al meglio è comprare uno specchio contenitore, in modo da ottimizzare la superficie sopra il lavandino e renderla utile per metterci alcuni prodotti o accessori.

  Mobile per il lavandino: lo spazio sotto il lavandino è quello che vi capiterà più spesso di usare e un armadietto o una cassettiera in quel punto sono ottimi per contenere gli accessori di uso quotidiano.

  Portasciugamani: a fianco al bidet e al lavandino non possono mancare quei comodi supporti per asciugamani. Vi renderanno la vita più semplice e non dovrete sempre andarli a cercare nei cassetti.

  Cestino per la spazzatura: è comodo avere un cestino in bagno, per gettare, ad esempio, i dischetti per la pulizia del viso una volta utilizzati. Ovviamente non dimenticate di vuotarlo almeno un paio di volte a settimana.

Questi consigli pratici vi aiuteranno nella scelta, ma sarà grazie al vostro gusto personale che il bagno acquisterà l’aspetto desiderato e soddisferà le vostre aspettative.