Spesso bastano alcuni complementi di arredo per rendere una stanza molto più bella e accogliente, senza spendere un patrimonio. Le tende per la cameretta, ad esempio sono un ottimo complemento che potrebbero valorizzare l’ambiente e renderlo meno piatto. 

La tenda, è un elemento molto importante, attenua i rumori provenienti dall’esterno, mantengono la temperatura costante schermando i raggi solari, e ravvivano la stanza con i loro colori

Inoltre, proprio per questa tipologia di stanza, c’è una grande possibilità di giocare con l’estetica, le forme e i colori.

In questo articolo vedremo come districarsi tra le varie tipologie di tende per la cameretta, i materiali e le fantasie. 

In questo modo riuscirai ad avere un ambiente caldo e accogliente per il tuo bambino.

I tessuti

Il mercato ci offre davvero tantissime possibilità di tessuti, con costi diversi e proprietà diverse. Alcuni saranno più utili per la schermatura dai raggi solari, altri più leggeri ed altri più coprenti. La scelta dovrà ricadere su un materiale resistente agli strappi e alle macchie, ma anche facilmente lavabile.

I tessuti più usati sono:

      Lino: un tessuto per le tende della cameretta molto elegante e raffinato e sicuramente resistente agli strappi, ma facilmente macchiabile; 

      Cotone: Dalla loro hanno il prezzo più competitivo sul mercato, ma hanno poca resistenza e tendo all’ingiallimento ed a rovinarsi facilmente;

      Velluto: Molto più indicato per salotti e camere da letto, per la sua pesantezza e capacità coprenti. Resiste molto ma non è propriamente economico ed ha un’estetica non adatta per una cameretta; 

      Poliestere: Il più consigliato per questa stanza grazie alla sua versatilità, la capacità di resistere e la semplicità di lavaggio. 

Toni neutri e disegni geometrici

Quando si arreda una cameretta per i ragazzi, la prima cosa che ci viene in mente è il colore. Ma non è detto che sia la soluzione più giusta per noi. 

Utilizzare toni tenui, per le pareti, i mobili e anche per le tende della cameretta potrebbe essere una soluzione efficace per evitare di cambiare spesso arredamento e per il rilassamento stesso di chi ci dormirà. 

Insieme ai toni neutri, l’utilizzo di geometrie sobrie e stilizzate ci potrà dare quell’equilibrio giusto se non vogliamo una cameretta estremamente colorata e con forme troppo ricche e disturbanti. 

Le fantasie ed i colori

Un altro approccio totalmente diverso è quello di una cameretta per bambini piena di colori e fantasie. 

Le tende per la cameretta, in questo caso, possono aiutarci molto per raggiungere questo intento. Infatti una tenda troppo pesante, magari in velluto, e troppo scura, rendere l’ambiente troppo serioso e pesante. Utilizzando colori pastello e tessuti leggeri possiamo valorizzare al meglio la camera. 

In questa idea, anche le fantasie possono aiutarci a creare il giusto ambiente, gioioso e accogliente. Per le camerette dei ragazzi, generalmente, si utilizzano fantasie che possono ricordare i fumetti, o a tinta unita ma con decorazioni divertenti ed a misura di bambino. Altri temi ricorrenti possono essere il tema musicale, con note e strumenti che si ripetono sul tendaggio o uno stile più legato alla tecnologia con motivi che ricordano il mondo Hi-Tech (adatto magari a pre-adolescenti e adolescenti). 

Il funzionamento

Le tende hanno veramente tantissimi modi per muoversi sul bastone, per rendere più corte durante il giorno e addirittura possono essere utilizzati sistemi tecnologici per aprirle e chiuderle. Nel caso delle tende per la cameretta il nostro consiglio è di utilizzare un sistema semplice che possa essere usato dai nostri bambini senza problemi o rischi di rottura. 

Un sistema elettronico, ad esempio, potrebbe sembrare molto bello da utilizzare, ma è estremamente fragile se questo viene utilizzato continuamente solo per gioco. Oppure se prevediamo un sistema per accorciarle per far entrare più luce durante alcuni momenti della giornata, dovremmo cercare un meccanismo che sia facilmente utilizzabile anche dai ragazzi, senza il nostro intervento.